close

Francesca Verardo si laurea in Architettura a Venezia nel 2011. Durante gli anni universitari coltiva il suo interesse per la ceramica e segue, parallelamente agli studi accademici, numerosi corsi con maestri ceramisti italiani e internazionali. Nel 2003 frequenta il primo corso di modellazione con Letizia Maggio e partecipa in seguito ai corsi di Pietro Elia Maddalena, Terry Davies e Luca Tripaldi presso la Scuola Internazionale di Ceramica “La Meridiana”.

Nel 2012 l’incontro con David Roberts e la ceramica raku. È il momento di sperimentare forme e tecniche molto simili alla sua formazione di architetto, che la portano ad aprire un laboratorio nel 2013 nelle sue terre di origine, una piccola città nel nord-est d’Italia immersa nel verde. Le prime produzioni sono legate alla gioielleria contemporanea e alla lettura della ceramica raku in chiave minimalista ed essenziale, dando vita a collezioni in bianco e nero, che richiamano i toni del fumo, con poche e attente concessioni al colore.

Orientata al design per formazione, Francesca Verardo disegna e sperimenta forme legate al cerchio, al quadrato e alla linea: un design pulito, geometrico ed elegante. Accanto alla gioielleria ceramica, disegna i “vasi poliedrici”, uno studio per una forma scultorea irregolare poligonale ma attentamente bilanciata, sviluppata per colaggio sia in ceramica che in gres a seconda delle diverse finiture di colore e superficie. I vasi poliedrici, ispirati al mondo dell’architettura, seguono l’idea di un vaso fatto di molti vasi e appaiono sempre diversi a seconda del lato in cui sono posizionati e del punto di vista da cui sono osservati.

Francesca Verardo continua la sua ricerca, tra le pieghe dell’artigianato e del design, sperimentando continuamente nuovi materiali e composizioni. Attualmente dedica la maggior parte del suo lavoro alla porcellana, combinata con la lucentezza di metalli preziosi quali oro e platino, finemente dipinti a mano e cotti a terzo fuoco.

Affascinata da un materiale come la ceramica che racchiude una conoscenza evolutasi nel corso dei secoli, cerca di rappresentare in essa gli aspetti formali e decorativi della contemporaneità.

Tutte le creazioni Francesca Verardo sono fatte a mano con cura e attenzione ai dettagli.

 

 

PREMI

Concorso “Nutrire il futuro. Energie dalla tradizione”, menzione della giuria per il progetto dei Vasi Poliedrici, Milano Expo 2015.

Premio “Maurizio Lucchetta”, come azienda che meglio ha rappresentato l’artigianato pordenonese in regione, in Italia e all’estero, Confartigianato Imprese Pordenone, 2015.

I vasi poliedrici ricevono il primo premio “Vera Dajht Kralj” alla MIKS 14, Mostra Internazionale di ceramica e vetro, Zagabria 2014.

 

Go top